+

Scuola di Cartomanzia Naturale

+

Attestato e Diploma

Da quando ho aperto la scuola, la richiesta più frequente è quella di ricevere, a fine percorso, un attestato o un diploma e finalmente ho deciso di accontentare tale richiesta. Alla fine di ogni anno, chi avrà portato a termine con successo tutte le missioni da me assegnate durante la settimana riceverà un attestato uguale a quello in immagine.
Alla fine del triennio, si riceverà un diploma. Continua a leggere “Attestato e Diploma”

+

Consacrazione dei Tarocchi: foto

Continua a leggere “Consacrazione dei Tarocchi: foto”

+

Jeane Dixon, la veggente della Casa Bianca

+

Consacrazione del 23 Maggio 2018

Quasi tutti fanno le consacrazioni con la Luna Piena e invece io ho deciso di celebrarla Mercoledì 23 Maggio, con la Luna al primo Quarto, perché?

La Luna Piena di Maggio sarà un disastro

Tanto per cominciare la Luna piena di Maggio è in condizioni astrologiche terribili, gli Dei ce ne scampino e liberino! La Luna, Piena, infatti, formerà, oltre all’ovvia opposizione con il Sole anche sestile con Marte e Trigono con Mercurio, consacrare il mazzo il 29 Maggio significa imprimergli delle energie distruttive, apportatrici di litigi e oscurità.

Mercoledì 23 Maggio, invece, è perfetto Continua a leggere “Consacrazione del 23 Maggio 2018”

Ursula Kardos, la chiaroveggente più consultata di Berlino

Tra tutte le veggenti di cui abbiamo parlato Ursula Kardos è certamente la più singolare e soprattutto la figura più drammatica e che più di tutte ha pagato a caro prezzo il suo dono.

Figlia di una russa e di un ungherese ebbe le prime esperienze di chiaroveggenza già all’età di sette anni. Dal 1932 lavorò a Berlino come consulente psicologica. Conosciuta come la “Celebrity Clairvoyant“, diversamente dalle altre veggenti Ursula non usava alcuno strumento divinatorio: le linee della mano, lo studio degli astri e dei Tarocchi non le dicevano assolutamente nulla. Ella si fidava unicamente delle immagini nella sua mente. Amava ripetere: Continua a leggere “Ursula Kardos, la chiaroveggente più consultata di Berlino”

Madame de Thebe

Penombra. Tappeti. Piccoli Budda osceni assopiti sotto le foglie di loto. In una vetrina, collezione di mani di gesso e di terracotta. La mano di Sardou. La mano di Rostand. La mano di Dumas figlio, di Monet Sully, di Drumont. Sul caminetto: busto di Dumas figlio, senza mani.

Sulle mensole fotografie, senza mano, ma con la dedica: “A Madama di Tebe in segno di riconoscente devozione, il principe Aless Karageorgevic”. “A Madama di Tebe in segno di devota riconoscenza, la Granduchessa X“. Poi la marchesa Y, la Contessa di Z: “l’Olympe, quoi?“ Continua a leggere “Madame de Thebe”

Madamoiselle Lenormande

07MademoiselleLenormande.jpgMarie Anne Adélaide Lenormand nacque in Normandia il 27 maggio 1772, sebbene i documenti ufficiali anagrafici indichino invece la data del 16 settembre del 1768. È stata senza dubbio tra le cartomanti più famose della storia, in particolare della cartomanzia francese;

Non a caso tra le sue clienti più assidue figurava Josephine de Beauharnais, moglie di Napoleone Bonaparte a cui predisse l’ascesa a Imperatore del marito, oltre a rivelare numerosi segreti di molti nobili francesi dell’epoca. Continua a leggere “Madamoiselle Lenormande”

Ildegarda di Bingen la profetessa

In questo viaggio nel tempo, ala scoperta delle profetesse più importanti della storia, la nostra seconda tappa è nel XII secolo, per conoscere una delle donne più famose di tutto il Medioevo: Ildegarda di Bingen.

Nacque, ultima di dieci fratelli, a Bermersheim vor der Höhe, vicino ad Alzey, nell’Assia-Renana, nell’estate del 1098, un anno prima che i crociati conquistassero Gerusalemme. Continua a leggere “Ildegarda di Bingen la profetessa”

Velleda – la veggente dei Germani

Consapevolezza: io speriamo che me la cavo

3689db4084b23597a222cf1b1eb6b936.jpgQuesto è per me un periodo molto delicato e particolare di grande risveglio e di rinnovamento. Anche alcune delle persone che mi sono vicine stanno affrontando un periodo simile, che figata, penserete a questo punto. In genere, si tende a immagina un periodo di rinascita molto simile alla carta del Mondo o della Stella, ci si concentra, cioè sul risultato finale, sulla meta, trascurando del tutto il viaggio, i disagi e le fatiche che esso comporta. Il risveglio è quasi sempre doloroso e faticoso, esso è quasi sempre innescato da situazioni quali i semi di Spade e la carta della Morte per evolversi nella Torre e, quando si è fortunati, finalmente manifestarsi nell’Eremita.

Continua a leggere “Consapevolezza: io speriamo che me la cavo”

+

Le 3 domande da porsi prima di interpretare una stesa

Un articolo davvero molto interessante che ripubblico molto volentieri.

Il Viaggio del Matto

Nei diversi gruppi e forum tematici, spesso le persone pubblicano la foto di una stesa e la domanda posta alle carte e chiedono al gruppo una possibile lettura / interpretazione.

Solitamente il risultato è una serie risposte da parte di vari lettori di Tarocchi sulle possibili interpretazioni delle carte della foto, ma noto che quasi nessuno domanda in merito a tre punti – a mio avviso – fondamentali per poter svolgere la lettura.

#1 chi è il consultante

Se ad esempio una stesa riguarda una coppia, io troverei fondamentale capire se il consultante che ha posto la domanda alla carte sia lui o lei. Come mai?
Perché i Tarocchi sono degli specchi e quindi riflettono il consultante.

Le stesse carte hanno significati completamente diversi se la lettura è svolta per l’una per l’altra persona, così come uno specchio mostrerà due volti diversi se si specchiano due differenti persone.

#2…

View original post 428 altre parole

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: