+

La Sibilla dei salotti – seminario online

91908483_937613716673367_4044242657336098816_oSeminario condotto da Irene Angelini
18 aprile 2020, ore 15:30
Libreria L’Alchimista pagina Facebook – gruppo chiuso

Seminario online di base per imparare a leggere l’Oracolo Lenormande.

Le Sibille
Il termine “Sibilla”, che designa le sacerdotesse dell’oracolo di Delfi nell’antica Grecia, fu scelto dalla famosa veggente Mademoiselle Lenormande per autodefinirsi una professionista di grado superiore.
A partire dal’epoca napoleonica divenne tanto celebre che, nel corso del XIX secolo, molti indovini cercarono di guadagnarsi da vivere proclamandosi suoi discepoli, alunni, collaboratori o eredi. Anche l’industria delle carte sfruttò l’immagine della Sibilla dei Salotti (come venne presto soprannominata) e per tutto l’Ottocento continuarono ad apparire diversi tipi di mazzi di carte che si chiamavano “Lenormande”, il suo cognome o “Sibilla”. Continua a leggere “La Sibilla dei salotti – seminario online”

+

La Cristallomanzia

direttaCristallomanziaLa cristallomanzia è l’arte divinatoria che utilizza la famosa sfera di cristallo. Sebbene secondo alcune fonti, già i druidi utilizzassero i cristalli per scrutare il futuro, l’uso di globi di cristallo in Europa è attesta a partire dall’alto Medioevo, il ritrovamento più antico è una sfera in berillo, ritrovata nella tomba di Childerico I, re dei Franchi, vissuto nel V secolo. Secondo la leggenda, il re si serviva di quella sfera per praticare la divinazione. Sono stati ritrovati anche altri preziosi globi di cristallo trasparente in altre tombe merovingie e sassoni, alcuni esperti ipotizzano che avessero una funzione puramente ornamentale ma le montature suggeriscono, invece, che il loro uso fosse di carattere magico-divinatorio poiché le montature sono simili a quelle di altre sfere utilizzate per la divinazione e per la magia. anche se, come detto, la divinazione per mezzo dei cristalli è molto antica, secondo alcuni i druidi l’avevano ereditata da popoli più antichi dei quali si è persa memoria e traccia storica, pare, tuttavia, che le prime sfere di cristallo provenissero da Cina, dove ancora oggi sono tenute in grande considerazione e utilizzate nel Fen-Shui, ancora oggi, per le strade del quartiere Paolo Sarpi di Milano si possono ammirare molte sfere di vetro e di cristallo nelle vetrine dei negozi.

Continua a leggere “La Cristallomanzia”

+

La sfera di Lady Belssington

L’osservazione dei cristalli era una forma di divinazione molto apprezzata nel XIX secolo. Un’edizione del 1853 dell’Eclectic Magazine descrive la Cristal Gazing (letteralmente guardare nel cristallo), o Cristallomanzia, come “l’arte di divinare con figure che appaiono sulla superficie di una sfera di cristallo. “Una delle sfere di cristallo più famose dell’epoca apparteneva a Marguerite Gardiner, Contessa di Blessington. In realtà la sfera diventerà famosa solo dopo la morte della contessa, quando a scrutarla saranno, come scrisse Elisabeth Barrett Browning, “altri guardando più in profondità, o con occhi più puri”. Continua a leggere “La sfera di Lady Belssington”

+

La Sibilla dei Salotti

I Tarocchi di Ercole I D’Este

Indovina il Tarocco e i Tarocchi Dorati del Rinascimento
dettaglio3Lunedì scorso (23 marzo 2020) ho lanciato un piccolo gioco a quiz, Indovina il Tarocco, per il quale, ogni settimana pubblico il dettaglio di un tarocco estratto a caso da un mazzo. I concorrenti devono indovinare di quale carta si tratta e da quale mazzo proviene. Il dettaglio pubblicato in quella prima settimana apparteneva al Bagatto dei Tarocchi dorati del Rinascimento, ideati da Giordano Berti e pubblicati da Lo Scarabeo nel 2003. Si tratta di un mazzo davvero molto bello, risultato da uno studio profondo e ispirato principalmente ai Tarocchi Estensi, conosciuti erroneamente come Tarocchi di Carlo VI e conservati a Parigi, presso la Biblioteca Nazionale. Purtroppo, il mazzo è, come spesso accade, di sole 17 carte (Il Matto, L’Imperatore, Il Papa, Gli Amanti, Il Carro, L’Eremita, L’Appeso, La Torre, La Luna e Il Sole), per la realizzazione delle restanti carte Giordano Berti ha dovuto ispirarsi agli affreschi della Sala dei Mesi di Palazzo Schifanoia e, naturalmente, anche ai Tarocchi di Ercole I D’Este ed ecco perché il nostro Bagatto ci porta, dritti dritti allo studio di questo misterioso e singolare mazzo. Continua a leggere “I Tarocchi di Ercole I D’Este”

+

I Luoghi dei Tarocchi: Modena e il Museo Estense

Carissime amiche e amici, nell’Italia al tempo del covid-19 anche i nostri tour alla scoperta dei luoghi dei Tarocchi si fanno virtuali per rispettare le norme di sicurezza e soddisfare, allo stesso tempo lo spirito ermetico in ciascuno di noi. Ho così pensato di creare un viaggio virtuale alla scoperta di un famoso mazzo storico di Tarocchi, i Tarocchi del Mantegna e, come sempre, dei luoghi che ne custodiscono il segreto.

ruaFratiCopertinaIl mio viaggio comincia, in realtà da un romanzo che ho letto la scorsa estate I Delitti della Rua Frati, di Valeria Menozzi, e che in questi giorni ho riletto per il piacere di fare un viaggio immaginario tra le vie e i palazzi di Modena, respirando l’aria magica, raffinata, surreale che la corte d’Este ha impresso nella città. L’intero giallo si dipana a partire da un misterioso mazzo di Tarocchi appartenuti alla famiglia d’Este.

Da un mazzo immaginario al mazzo reale

In realtà questo mazzo è una pura invenzione letteraria ma, come ogni romanzo horror noir (il titolo è un chiaro omaggio ai Delitti della Rue Morgue di Poe) nasconde un fondo di verità, infatti i duchi d’Este sono stati appassionati giocatori di Tarocchi e hanno commissionato diversi mazzi di carte, delle quali le più famose sono certo i Tarocchi di Ercole I d’Este, conservati a New Haven, presso la Cary Collection of Playing Cards. The Beinecke Library dell’università di Yale. Esiste, poi, un altro mazzo legato in qualche modo alla famiglia d’Este, i cosiddetti Tarocchi del Mantegna. Ho pensato di creare una sorta di pellegrinaggio virtuale nelle città e nei luoghi che possono parlarci di questo straordinario mazzo di carte nella speranza di poterli poi visitare anche fisicamente alla fine di questa pandemia. Continua a leggere “I Luoghi dei Tarocchi: Modena e il Museo Estense”

+

Indovina il Taroccho, il grande concorso di I Tarocchi di Bimbasperduta

90529676_1461923310634190_2561063847276314624_o (1)Amiche e amici, voglio contribuire anche io a rendere meno tediosa questa quarantena, per farlo ho ideato un appassionante gioco a premi dedicato ai follower di Instagram che ogni settimana vi farà vincere un seminario della Scuola di divinazione ancestrale. Per rendere più facile seguire il quiz ho creato anche un ashtag: #indovinailtarocco.

Il concorso è iniziato oggi, lunedì 23 marzo 2020 e durerà fino a che io e i follower ne avremo voglia e lo troveremo divertente, naturalmente avviserò tutti della sua chiusura con 7 giorni di anticipo. Ogni giorno farò una diretta alle ore 18:00, durante la quale Ecco il regolamento nei minimi dettagli Continua a leggere “Indovina il Taroccho, il grande concorso di I Tarocchi di Bimbasperduta”

+

Divinazione in pillole

Divinazione in pillole è la nuova rubrica del canale youtube, si rivolge a tutti gli appassionati e gli studiosi di divinazione che cercano una guida e un confronto durante il loro percorso di studio e di ricerca. La rubrica si occuperà di tutti i tipi di divinazione, dalla Cartomanzia alla Radiestesia, dalla Geomanzia alla Tasseomanzia. In ogni video risponderò ad una domanda sulle tecniche divinatorie, illustrandone l’esecuzione corretta o chiarendo dubbi e incertezze. I video della rubrica saranno pubblicati ogni primo e ogni terzo lunedì del mese, alle ore 20:30. Per inviarmi le vostre domande potete scrivere al mio indirizzo e-mail fenice_52@libero.it oppure mandare un messaggio privato alla pagina facebook “I Tarocchi di Bimbasperduta”.

In questa pagina, ogni mese, inserirò il link dell’ultimo articolo, con una breve introduzione.

Puntata 01: Tasseomanzia, piattino e i lati della tazzina. Continua a leggere “Divinazione in pillole”

Intervista a Roberto La Paglia

 

Chi mi conosce sa che mi percepisco come una strana creatura piena di contraddizioni, ad esempio amo tantissimo le cose antiche e non solo gli oggetti e i libri antichi o vintage, amo proprio le atmosfere del passato, i romanzi storici e fantasy. Amo le atmosfere retrò a tal punto da aver scelto di dedicarmi allo studio, la pratica e l’insegnamento della divinazione vittoriana, ma i servizi da tè in stile Jane Austen non sono le uniche cose che mi emozionano. Allo stesso modo mi emoziono davanti alle nuove tecnologie, come molti di voi ho vissuto in un mondo in cui si usava la cabina telefonica per fare un interurbana e ci si scambiavano gli indirizzi alla fine delle vacanze per scriversi delle lettere. Oggi faccio lezione on-line a gente che vive in Inghilterra o in Cile, comodamente seduta nel salotto di casa mia. Anche se è piuttosto fuori moda sono molto grata alla moderna tecnologia, a internet, gli devo moltissimo, non ultima l’emozione di intervistare uno dei miei autori preferiti, Roberto La Paglia, giornalista, scrittore, divulgatore di temi legati alla cultura esoterica e di forntiera, e, infine anche Youtuber. Continua a leggere “Intervista a Roberto La Paglia”

+

La magia Rinascimentale

heinrich-cornelius-agrippa-von-nettesheimCome v’hanno tre sorta di mondi, l’Elementale, il Celeste e l’Intellettuale, e come ogni cosa inferiore è governata dalla sua superiore e ne riceve le influenze, in modo che l’Archetipo stesso e Operatore sovrano ci comunica le virtù della sua onnipotenza a mezzo degli angeli, dei cieli, delle stelle, degli elementi, degli animali, delle piante, dei metalli e delle pietre, cose tutte create per essere da noi usate; così, non senza fondamento, i Magi credono che noi possiamo agevolmente risalire gli stessi gradini, penetrare successivamente in ciascuno di tali mondi e giungere sino al mondo archetipo animatore, causa prima da cui dipendono e procedono tutte le cose, e godere non solo delle virtù possedute dalle cose più nobili, ma conquistarne nuove più efficaci. Continua a leggere “La magia Rinascimentale”

Moina Mathers, la grande sacerdotessa e madre della Golden Dawn

Ormai avrete capito che ho una passione per le biografie, adoro leggere le vite dei grandi uomini e delle grandi donne per trarne ispirazione, anche quando queste sono imperfette, a volte addirittura politicamente scorrette o tristi. Le persone hanno lasciato un’impronta più grande delle altre hanno sempre qualcosa da insegnarci e non solo con i loro pregi, ma anche, anzi forse di più, con i loro tragici difetti e i loro vuoti.

Oggi, nel giorno della sua nascita, voglio parlarvi di Moina o Mina Bergson, prima iniziata della Golden Dawn, soprannominata la sacerdotessa veggente a causa delle sue spiccate doti. L’articolo che vi propongo non è scritto da me ma è la traduzione di un articolo in inglese tratto dal sito NETTLE’S GARDEN – THE OLD CRAFT, l’ho scelto perché offre un’immagine diversa di questa grande donna rispetto alle sue biografie che si trovano in rete e ci offre, invece, il suo ritratto di donna e gran sacerdotessa, la sua grande eredità spirituale e, non ultimo, il suo grande dolore. Continua a leggere “Moina Mathers, la grande sacerdotessa e madre della Golden Dawn”

+

Vediamoci a Mistica, festival dei Mondi esoterici

In pochi lo sanno ma Milano è una città dominata dalla Luna e come tale è una città magica ben più di quanto si immagini, la città ideale per ospitare la prima edizione di Mistica, il festival dei mondi esoterici. Il Primo di una serie di Eventi a tema Esoterico che toccherà più città in Italia e che ha lo scopo di far incontrare e conoscere al grande pubblico le nuove realtà spirituali ed esoteriche come Neopaganesimo, Wicca, Druidismo, Sciamanesimo, Antica Religione, ma anche Reiki, Spiritismo, Terapie Olistiche, Divinazione, Cartomanzia e quindi potevo mai mancare? Certo che no, sarò anzi così impegnata che temo non riuscirò a visitare i molti stand del festival e a partecipare ai concerti e agli altri eventi in programma a meno che non acquisti un’autentica giratempo al Potteraduno! Ma quando e dove mi troverete?

Dunque, Mistica si svolgerà sabato 22 e domenica 23 febbraio, presso lo Spazio Mil in via Luigi Granelli, 1 a Sesto San Giovanni (MI). Come già detto vi aspettano concerti, più di 50 standisti con oggettistica e articoli esoterici di tutti i tipi, stand gastronomici e poi io, con due conferenze, la presentazione dell’Agenda della Mela e un seminario di idromanzia. Ecco gli orari nel dettaglio. Continua a leggere “Vediamoci a Mistica, festival dei Mondi esoterici”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: