Arcana Major

Ecco qui le foto del seminario di Cartomanzia Esoterica sugli Arcani Maggiori che ho tenuto Sabato 22 e Domenica 23 Febbraio 2014 presso la sede di Cronache Esoteriche, in Via A. Catalani, 36 a Giussano (MB).

Un immenso grazie a Martina, Mery e Graziella, tre donne straordinarie con le quali ho trascorso un fine settimana indimenticabile. Grazie davvero per la loro forza e la loro simpatia, grazie alle Carte che ci hanno fatte incontrare, ecco, dunque, l’album del corso.

Divinazione, Calligrafia e Arti marziali

circa dieci anni fa incontrai l’I-ching, l’antico codice di saggezza cinese. A quei tempi non lo sapevo ancora, ma poco dopo il mio incontro con il Libro dei Mutamenti scoprì che esso è misteriosamente legato ai Tarocchi. Non vi avevo fino ad allora fatto caso ma i più grandi commentatori di Tarocchi da Court de Gebilin a Capotummino e Papus e Wirth e Gerardo … [Continua a leggere Divinazione, Calligrafia e Arti marziali]

Tarot Zen Garden – parte prima

Prima di aprire il blog, creai un evento chiamato “Solo per dirvi Grazie”.
Avrei regalato a tutti coloro avessero commentato l’evento con qualche parola che descrivesse la mia arte cartomantica una meditazione zen di mia invenzione da fare con i Tarocchi.
La meditazione prevedeva l’utilizzo di un Giardino Zen, costruito appositamente per i Tarocchi. Anzi, la meditazione conteneva le istruzioni per la sua realizzazione.

Anche io sto costruendo il mio Giardino Zen per Tarocchi, queste sono le foto della prima fase:

Scatola per biscotti e Tarot Cards

Un giardino zen per Tarocchi dovrà essere più alto di un normale giardino poiché invece che alle pietre sarà abitato dalle carte.
Io ho scelto una scatola di biscotti ma potete utilizzare anche una scatola di cartone.
La meditazione può essere eseguita con qualsiasi mazzo ma io ho scelto di servirmi delle Tarot Cards di Cronache Esoteriche perché sono più piccole e maneggevole e perché essendo più spesse staranno meglio in piedi.
Infine, con le Tarot Cards potrò utilizzare anche il Giardino in modo magico creando dei veri e propri schemi radionici in tre-D o deille “reti magiche” per realizzare i miei desideri.

Ora la fase successiva è decorare la scatola in modo che rappresenti il viaggio all’interno dei Tarocchi. Ancora non ho scelto la tecnica che utilizzerò e perciò non ho neppure idea del tipo di decorazione da fare ma vorrei che esprimesse il mio rapporto con la cartomanzia e che mi trasmettesse pace e silenzio, qualche idea?

Man mano che andrò avanti nella sua costruzione posterò le foto della fasi successive e voi? A che punto siete con la realizzazione del Giardino Zen? Partecipate, commentate e invierò anche a voi la meditazione.

Storia dell’Appeso

Tarocchi Estensi, conosciuti come Tarocchi di Carlo VI o di Gringonneur. Il personaggio sospeso per un piede stringe in ciascuna delle mani, un sacchetto pieno di monete d’oro, sottolineando la parentela con Giuda

Come tutte le lame dei Tarocchi, l’Appeso si riferisce, originariamente, a figure e usanze  tipiche del Medioevo e da queste trae la sua simbologia.

In particolare questa carta si riallaccia a una serie di torture e supplizi molto usati in epoca medievale. In realtà questa tortura è antichissima ed era già applicata dai Romani per ladri e prigionieri, noi la conosciamo come il «Supplizio della Croce», reso famoso dal Cristianesimo, che nel Medioevo conobbe ben sette versioni differenti. Continua a leggere “Storia dell’Appeso”

Dite di me…

Immagine

Quando decisi di aprire il blog, cominciai per la prima volta a chiedermi come sarebbe stato meglio definirmi, come la gente che mi conosceva mi vedeva e, in definitiva, che tipo di cartomante sembrassi ai loro occhi.

Pensai, quindi, che il modo migliore sapere tutte queste sarebbe stato chiederlo direttamente alle persone e così decisi di creare su facebook un evento per chiedere alle persone un parere.

Allo stesso tempo, mi rendevo conto che il blog era in parte merito dei miei amici e di tutte quelle persone che leggevano i miei articoli sul sito o ai quali avevo fatto le carte. Questo blog è merito del loro calore, della loro amicizia e della loro fiducia, perciò decisi creai un evento per ringraziare tutti coloro che mi avevano direttamente o indirettamente aiutata a giungere fin qui e lo chiamai solo per dirvi grazie.

Il risultato fu sorprendente, le persone commentarono con tale affetto e dissero così tante cose che pensai: “questo devo metterlo nel mio diario virtuale, per non dimenticarlo mai, perché mi dia conforto quando sono triste, o quando mi sento sola, o insicura, o demoralizzata o chessò io“.

Ecco qui, in definitiva, quel che dicono di me. Continua a leggere “Dite di me…”

I Tarocchi Zen di Osho

Pillole di Tarocchi: Il Papa e la Stella

Cari amici, ben venuti alla terza puntata di “Pillole di Tarocchi”. Oggi risponderemo a Mona, un’amica di Cronache Esoteriche che su info@cronacheesoteriche.com mi scrive: Cara Bimbasperduta, mi stavo cimentando nella lettura a croce dei tarocchi ma siccome sono ancora abbastanza inesperta vorrei chiederti un consiglio. mi sono bloccata sulle carte rovesciate..nel senso: nella carta che dovrebbe indicare ciò che non va fatto ho estratto … [Continua a leggere Pillole di Tarocchi: Il Papa e la Stella]

Pillole di Tarocchi: Carte vicine e Lame lontane

Mini-corso di Cartomanzia on-line. Seconda puntata. Durante i miei corsi di Cartomanzia mi sono accorta che le persone incontrano le difficoltà maggiori proprio davanti a problemi di entità apperentemente piccola e banale come, ad esempio, mescolare, posare e voltare le carte. La seconda pillola dei Tarocchi è realizzata in risposta alla richiesta di un utente che ci scrive per sapere come stabilre quando due … [Continua a leggere Pillole di Tarocchi: Carte vicine e Lame lontane]

Pillole di Tarocchi: come voltarli

Durante i miei corsi di Cartomanzia mi sono accorta che le persone incontrano le difficoltà maggiori proprio davanti a problemi di entità apperentemente piccola e banale come, ad esempio, mescolare, posare e voltare le carte. La prima pillola dei Tarocchi mostra proprio qual’è il modo migliore di mescolare, posare e voltare le carte.

+

Cartomanzia Ermetica

Permalink

Il Nome Arcano dei Tarocchi

Il video della mia conferenza sull’origine dei Tarocchi a Strigarium 2013 a quasi più di ottocento anni dalla loro comparsa i Tarocchi restano, a tutti gli effetti, dei noti sconosciuti. Poeti, scrittori, studiosi d’arte e di storia esoteristi di ogni epoca hanno cercato di svelarne l’arcano ma la Sfinge di carte è rimasta sibillina. Bimbasperduta ci condurrà in un viaggio virtuale alla ricerca del … [Continua a leggere Il Nome Arcano dei Tarocchi]

Perché ho deciso d’insegnare a leggere i Tarocchi

Immagine

Ho deciso di insegnare a leggere i Tarocchi per gratitudine e devozione verso un mezzo divinatorio stupendo e potente in grado davvero di migliorare la qualità della vita di ciascuno e condurlo per mano verso la piena consapevolezza e conoscenza di se.

Per 19 anni ho letto le carte gratuitamente a chiunque me le chiedesse, non solo amici e conoscenti ma anche perfetti estranei. Essere un cartomante è essere un sacerdote d’Amore e sempre giungerà alla tua porta chi ha bisogno del tuo ufficio, anche se pratichi la cartomanzia in maniera discreta, anonima e gratuita. Durante questi 19 anni, dunque, ho letto le carte per gente preoccupata da questioni d’affari, amorose o addirittura di salute. Ho interrogato l’Oracolo con le domande più bizzarre ma per quanto fossero diversi tra loro i miei consultanti e per quanto  varia potesse essere la gamma delle domande erano tutte accomunate da una necessità di fondo, una sorta di fame che divora ciascuno di noi: essere felici. Continua a leggere “Perché ho deciso d’insegnare a leggere i Tarocchi”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: