+

Musica Ancestrale

Mettendo ordine fra le mie tante scartoffie, ho trovato questa vecchissima poesia che cercavo da tempo poichè in essa è racchiuso un concetto che ribadisco spesso nei miei corsi e seminari, sia fisici sia on-line: la musica ancestrale.
Spesso dico che tale musica è universale e Continua a leggere “Musica Ancestrale”

Sulla Morte senza esagerare

Corso di Cartomanzia Esoterica ON-LINE

Carissimi amici, molti di voi mi hanno contattata perché interessati al corso ma impossibilitati a partecipare perché vivono lontano da Capriano. Così, per venire incontro alle esigenze di tutti ho deciso di progettare il corso anche on-line.
Per maggiori informazioni e dettagli scrivetemi o chiamatemi.
scuolaCartomanziaOnLine

Tarocchi docet: il male e il bene

Ho iniziato a leggere i Tarocchi a 13 anni e mezzo, quando, sebbene senza mai frequentare la chiesa, ero una fervente cristiana. Allora, non avevo ancora messo in alcun dubbio dogmi come l’esistenza di Gesù, del Paradiso, dell’Inferno e del Diavolo.

Tarot Bonseki

Il mio Tarot Bonseki (giardino Zen con i Tarocchi) davanti alla mia fontana zen.

Leggere e studiare i Tarocchi, per tanto, mi obbligò a lunghe riflessioni sulla natura del bene e del male e di cosa, realmente, fosse giusto o sbagliato. Ero obbligata a rivedere le idee che fino ad allora mi erano state proposte circa l’essere vicini o lontani da Dio.

Sebbene mia madre avesse appoggiato il mio interesse per i Tarocchi non solo comprandomi le carte ma anche facendosele leggere, restava un esercito di persone e personcine, conosciute o meno (i programmi TV, i luoghi comuni, le prediche in chiesa ecc. sono fatte e promulgate da persone) pronte a dire che le Continua a leggere “Tarocchi docet: il male e il bene”

+

L’Arcano 13

Halloween si avvicina e poichè insieme al Natale è il periodo dell’anno che preferisco (a parte l’estate quando c’è caldo torrido e posso fare tanti bagni al lago, al fiume e al mare e fare scorpacciate di granite gelati e ghiaccioli) ho deciso, da ora e per tutto il periodo di Samahin di dedicare i miei scritti alle carte in tema con la festa.
Ovviamente, la prima carta, quella che viene in mente a tutti è l’Arcano 13 conosciuta anche Carta della Morte. Continua a leggere “L’Arcano 13”

Chi è il cartomante

CartomanteLavoroGrande

Cartomante al lavoro. Incisione tratta dal libro La cartomanzia di L.M. Halbou 1790

Una delle prime cose che dobbiamo stabilire quando ci avviciniamo alla Cartomanzia è come debba essere un buon cartomante, quale sia il modello cui dovremmo rifarci.

Un cartomante è semplicemente una persona come tutte le altre, non ha caratteristiche fisiche specifiche, non veste in un modo particolare né aderisce ad un tipo preciso di culto o filosofia e tuttavia egli è una persona non comune: un cartomante è molte cose insieme.

Tanto per cominciare poiché pratica la divinazione egli s’interfaccia con il sacro dunque è in qualche modo un sacerdote è il medium, il mezzo attraverso cui il divino si manifesta all’umanità. Ovviamente la pratica della divinazione implica sensitività, intuito, cura della spiritualità. Bisogna ricordare che in natura tutto è analogia e il simile attrae il simile. Ciascuno di noi attrae le «divinità» o «energie» affini alla sua spiritualità. Continua a leggere “Chi è il cartomante”

Se il Matto fosse un film

mattoSe il Matto fosse un film sarebbe Fearless. Si, avete capito benissimo, il film su Huo Yuanjia, Maestro di Arti Marziali. A dire il vero, è Fearless che se fosse un Tarocco sarebbe il Matto.

Vedete, il film esprime perfettamente il senso dell’Arcano e il percorso del suo personaggio, il Matto.
In quanto Carta senza numero o, in alcune versioni, contrassegnata dal numero “0” la carta del Matto esprime sia l’inizio sia la fine, geometricamente rappresenta il cerchio e, numerologicamente, la totalità nella quale è compreso anche il nulla.

Zero è il numero che contiene tutti i numeri in potenza e che, allo stesso tempo, annulla e ingoia tutti i numeri.
Il matto è la carta che racchiude in se l’intero mazzo, anche gli Arcani Minori, per questo io lo pongo sempre a chiusura del mazzo, dopo l’Asso di Denari.

Il Matto è colui che compie il viaggio e, allo stesso tempo, è il filosofo che torna nella Caverna (vedi il mito della Caverna). Continua a leggere “Se il Matto fosse un film”

A Cena con i Tarocchi – apericena esoterico

apericenaTarocchiVenerdì 26 settembre 2014 ore 18:30
Un apericena insolito per un’insolita esplorazione del mondo dei Tarocchi attraverso i cinque sensi più uno.

La serata è aperta a chiunque sia interessato o anche solo incuriosito dal mondo dei Tarocchi e voglia saperne di più su questa raffinata arte divinatoria ed è adatta anche alla partecipazione dei più piccoli.
Le portate saranno per lo più vegetariane e vegane ma non mancheranno piatti adatti ai palti, diciamo, onnivori in modo da offrire un buffet il più universale possibile.

Il costo della serata è di 5 euro a testa esclusi i bambini al di sotto dei 12 anni che non pagano.

Il Marchese Di Carabà e Bimbasperduta vi aspettano in Via A. Catalani, 36 a Giussano (MB)

per ovvi motivi organizzativi è NECESSARIO PRENOTARE

e-mail: info@cronacheesoteriche.com
tel. 03621785402 cell. 333-6397539

Nel nome del drago

Non è un Tarocco ma è pur sempre un originale Arcano, non vi pare?

Ming Tian: VivereLaCina

Drago di epoca Tang

Guardalo bene. Gioca scherzoso cercando un equilibrio tra le onde? O scivola tra le nuvole pronto a procurar la pioggia? O, ancora, balza all’improvviso per scacciare spiriti malvagi?

Questo piccolo drago dorato è ritratto –quasi fotografato- in un momento preciso delle innumerevoli azioni di cui è capace.

Se il movimento del corpo agile e vigoroso, ad una prima occhiata, lascia qualche dubbio, il suo sguardo parla chiaro: la creatura è balzata fulminea verso un obiettivo che ora guarda con feroce attenzione, la parte anteriore tesa e pronta all’attacco, quella posteriore ancora nell’atto di completare il balzo con cui si è rivelato.

Ritrovato nel 1975 durante gli scavi nei sobborghi meridionali dell’odierna Xi’an (più precisamente a Caochangpo), questo bellissimo esempio di drago è stato scoperto sotto un’abitazione che aveva probabilmente il compito di proteggere dalle possibili intrusioni di spiriti maligni. Ma oltre alla capacità di difendere con forza una famiglia e…

View original post 732 altre parole

Le Ragioni Divinatorie

divinazioneChe siano Tarocchi, I-ching, Rune, Buzios o che usiate il pendolo, la sfera di cristallo o la ceromanzia su una cosa non vi è dubbio e non vi sarà mai: il responso è sempre esatto e noi, con esso non centriamo nulla, siamo solo dei tramiti.

La nostra bravura, se proprio teniamo ad averne una, consiste solo ed unicamente nell’accettare il suggerimento di quel qualcosa di Divino che parla attraverso i Tarocchi e ripeterlo.
Quanto più un cartomante dimentica se stesso e si abbandona alla divinità che attraverso le Carte svela l’inimmaginabile e ripete senza interferire il responso suggeritogli più è bravo o brava ed oggi ho avuto l’ennesima conferma di ciò. Continua a leggere “Le Ragioni Divinatorie”

+

Cronache Esoteriche e-shop

Permalink

Il Linguaggio segreto dei Tarocchi – di L. Tuan

AVT_Laura-Tuan_7647Ho scoperto quest’autrice per caso e me ne sono innamorata! Laura Tuan è una serissima studiosa di esoterismo e, in particolare, divinazione, per me una vera ispirazione!

I suoi testi sono scritti con grande semplicità e umiltà ma, sopratutto in maniera scrupolosa.
E’ questo differenzia la Tuan da tutti gli altri autori più celebrati: la sua scrupolità unita a serietà, umiltà e grandissimo amore per le arti Continua a leggere “Il Linguaggio segreto dei Tarocchi – di L. Tuan”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: