Quest’estate ho ricevuto una mail con una bellissima sorpresa, Isy, autrice del blog Il Sasso della strega, mi ha nominata al Liebster Award, un premio dedicato ai piccoli come blog come il mio.

La colpa di tutto questo è di Sara, autrice del blog The Spritzy Witch, che, in quanto strega spritzettara è informata sulle cose del mondo reale e virtuale, mentre io e Isy siamo una chiusa nel suo loculo a divinare (cito testualmente) e l’altra (io) rintanata come un drago da biblioteca tra volumi polverosi! Devo dire che la nomination mi ha commossa ed emozionata molto, tanto più che è giunta in un momento in cui i miei rapporti con il mondo babbano sono difficili; restando in tema divinatorio è il segno che non tutti possono amarci, ma neppure tutti possono rifiutarci. Purtroppo non ho potuto ricambiare subito e nominare altri blog a mia volta perché sono stata molto presa prima dal lavoro sull’Agenda della Mela, poi dalle performance per l’Abruzzo Irish Festival e per lo Strigarium e poi ancora per la promozione dell’agenda. Finalmente, il mio tempo ha ripreso a scorrere dolcemente e posso adempiere a questo dolce compito con serenità e accortezza.

Cos’è il Liebster Award?

Si tratta di un premio virtuale in visibilità nato nel 2011,  non sono riuscita a trovare la storia del premio, ho trovato diversi blog che ne parlano, soprattutto all’estero ma non so bene l’inglese e ho capito ben poco peccato, mi piacerebbe conoscere la storia di questo premio, chi lo ha inventato ecc. ma sembra impossibile, tutto ciò che ho saputo è più o meno quanto mi aveva già detto Isy e cioè che il premio è la stessa partecipazione al concorso, o meglio, la nomination, in questo modo si ottiene visibilità grazie ad una sorta di passaparola ma non solo. Come vedrete, le regole hanno lo scopo di incentivare la comunicazione e la collaborazione tra i blogger.

Le regole per partecipare

La diffusione globale del premio ha generato un proliferare di regolamenti che variano da nazione a nazione e a volte anche di anno in anno o addirittura da un blog all’altro, questo perché, sebbene in forma scritta il regolamento viaggia come una parola nel gioco del telefono e nel tempo si trasforma. Ciò che rimane sempre uguale sono i principi sui quali si basano i vari regolamenti e cioè che il premio sia assegnato a piccoli blog, con 200 iscritti soltanto o poco più, che ogni partecipante nomini altri blogger, risponda ad un intervista e avvisi i blogger nominati così da avviare uno scambio.

Ecco le regole che sono state trasmesse a me

  1. Ringrazia il blogger che ti ha nominata /o
  2. Ribadisci le regole per partecipare
  3. Rispondi all’intervista che ti è stata posta dai blogger che ti hanno nominato
  4. Fornisci 11 informazioni casuali su di te
  5. Nomina altri 11 blogger e poni 11 domande anche tu
  6. Avvisa i tuoi nominati.

La mia intervista:

Se potessi scegliere un potere speciale, quale sceglieresti e perché;

Dio mio, quanti ne vorrei! A dire il vero quello di cui sento più la mancanza è il teletrasporto, o anche la smaterializzazione e materializzazione stile Harry Potter va bene. Sarebbe stupendo potersi spostare a tale velocità e magari viaggiare.

Cosa hai pensato la prima volta che hai visto/tenuto in mano un mazzo di Tarocchi?

Non lo so, non ho pensato, ho iniziato a leggerli.

Cosa pensi de Il sasso della strega (cioè io)?

Così, a sensazione, leggendo il blog e seguendo il profilo Instagram mi sembra una persona luminosa, tutto sommato serena o che almeno cerca di vibrare all’unisono con la positività, come quando si cerca di restare sulla stessa nota del diapason.

Mi piacciono i suoi articoli perché cerca sempre un nuovo punto di vista e non ha mai idee assolute.

Puoi tornare indietro con la macchina del tempo per modificare un solo evento passato. Quale sarebbe?

E’ una possibilità alla quale ho pensato spesso durate la mia vita, sia in senso personale (cosa cambierei dei miei eventi passati) sia in generale e perciò cosa cambierei dei grandi eventi storici. Essendo appassionata anche di Fantasy e Fantascienza, inoltre, ho avuto modo di esplorare e fantasticare questa possibilità anche attraverso i romanzi e alla fine, proprio come cartomante, sono giunta alla conclusione che non cambierei nulla, tornerei indietro per osservare con estrema attenzione, come Bran lo Spezzato.

Qual è il ricordo a cui sei più legata di quando eri bambina?

Non si tratta di un unico ricordo ma più di una sensazione comune a diversi ricordi della mia infanzia, quando camminavo a piedi nudi nella terra sia che fosse appena arata sia che fosse ormai battuta, sotto gli alberi. La mia mano che si allunga a prendere il frutto dall’albero, per fare merenda, la corteccia che graffia le braccia, il sole sulla pelle… In alcuni di questi ricordi sono triste, piango tanto, appollaiata sul mio albero di albicocche e gli racconto perché. In altri, sono persa tra i brandelli di nuvole al tramonto e sogno ad occhi aperti seguendo le rondini nel cielo, al tramonto. In altri ricordi ancora, mi sento bellissima, con gli orecchini di amarena e così via. Una gamma di emozioni e sensazioni impossibili da elencare adesso senza essere noiosa ma in tutti i ricordi, sono sono sola e lacrime o no, mi sento una cosa sola con la natura che mi circonda. questo è’ il mio ricordo più caro.

Hai mai toccato il fondo per poi capire che dovevi rialzarti?

L’ho raschiato proprio, e più volte e più di quanto avrei voluto! Però mi ha insegnato ad essere cauta e pudica con i giudizi sui gli altri.

Il libro al quale sei più legata?

Al momento è “Il Giardino delle Magie” di Alice Hoffman, lo leggo quando sono un po’ giù e ho bisogno di coraggio

Potete scegliere quattro musicisti morti con i quali cenare. Chi sarebbero?

Mozart, pare fosse molto spassoso e di rara sensibilità; De Andrè, anche se avrei paura di essere delusa; Verdi, e infine… non è giusto farmi una domanda che smaschera quanto io sia ignorante in sulla musica! Mi verrebbe Beethoven, perché la sua musica è così passionale e travolgente ma pare avesse un pessimo carattere e non conosco altri musicisti, cioè li conosco ma non al punto da poter immaginare una cena con loro, forse Cumpai Segundo e il resto dei Buena Vista social Club, loro sembrano simpatici.

A quale animale ti senti più affine?

Il gatto, infatti ne ho due.

Vinci un viaggio intorno al mondo. Quale sarebbe il primo posto in cui andresti?

Se proprio devo sognare allora sogno di poter rivivere il giro del mondo fatto da Phileas Fogg ma vissuto pienamente, senza scommesse e senza limiti di tempo. Mi piacerebbe rifare proprio il suo percorso, perciò, Londra, India ecc. visitando le varie città, assaporandole quasi.

Scopri che la persona di cui sei innamorato/a è ricercato/a dalla polizia per un reato minore. Lo difenderesti o lo denunceresti?

Non so, è una questione delicata, dipende da molte cose. Prima di tutto dovrei parlare con lui, capire. Ma penso che la prima cosa sarebbe nasconderlo e ascoltarlo, anche se si trattasse di un reato grave, chi amo ha la mia fiducia e la mia stima ancora prima del mio amore.

Bene, arriviamo al punto 4, fornire 11 informazioni casuali su di me, vediamo:

  1. La mia torta preferita è la Mimosa
  2. Da bambina volevo fare la pittrice, come mio nonno
  3. Soffro di vertigini
  4. Non sopporto le persone invadenti e anche quelle poco educate (il che è la stessa cosa)
  5. Non so sputare, al massimo riesco a sbrodolarmi
  6. Da quando mi è stato rubato il mio primo mazzo dei Tarocchi, Il Libro di Thot o Grande Etteilla (12/13 anni fa) non sono più riuscita a ricostituire la stessa intesa con nessun mazzo. Leggo i Tarocchi, li amo, sono la mia vita ma, ma è come quando Harry Potter deve accontentarsi di una bacchetta non sua.
  7. Ho smesso di fumare da dieci anni ma quando sono molto stressata sogno di fumare
  8. Soffro di attacchi di ansia e di panico, ma ho imparato a gestirli e quindi nessuno se ne accorge
  9. Ho ricevuto il mio primo cellulare a 19 anni, era quello vecchio di mia madre e quando ho ricevuto la prima chiamata ero in classe e ho impiegato almeno dieci minuti per riuscire a capire come spegnere “quell’aggeggio infernale”!
  10. Ho lo stesso numero di cellulare da sempre e spero di non doverlo cambiare mai
  11. Adoro cucinare

Le nomination:

Monica M Writer, diario di viaggio. Come dice il nome il blog di Monica è proprio il classico blog, cioè strutturato come un diario e dedicato ai suoi viaggi. Monica è una scrittrice con la passione della fotografia e del mistero perciò il suo blog sarà una finestra inusuale sui luoghi da lei visitati

Balcone Fiorito, un blog dedicato al giardinaggio e alle piante con tante bellissime foto;

Le Leggende del Garda, ve l’ho detto che amo il fantasy e Simona Cremonini uniscie fantasy e magia nei suoi magnifici libri incentrati sulle leggende del lago di Garda e dintorni. Sul suo blog, oltre ai libri che ha scritto potrete trovare tante notizie interessanti sugli esseri magici, le leggende e gli usi popolari delle terre lombarde e anche su una delle sue grandi passioni: le pietre forate o pietre delle fate;

Una frase per oggi. In genere non amo le raccolte di aforismi ma il blog di Gianroberto è diverso. Tanto per cominciare so che lui per primo ha applicato e applica gli aforismi del suo blog per migliorare la sua vita, per affrontare la vita con coraggio e positività straordinari e ottiene dei buoni risultati, perciò voglio appoggiare concretamente la sua iniziativa.

Briciole nel latte, il nome è tutto un programma! Vorrei avere più tempo per poter leggere più spesso questo blog e rispondere alle discussioni che vi nascono su, è davvero bellissimo.

I Tarocchi di Tara, è un blog che non solo parla di Tarocchi ma anche di Pietre e cristalli, il che non guasta mai.

La quadratura del cerchio, blog della cara Vega Roze. Il blog affronta molti temi dell’esoterismo, dalla lettura dei Tarocchi alla magia con le erbe alla crescita personale, un’esplosione di energia positiva.

Le mie domande per i blogger nominati:

  1. Cosa ti ha spinto ad aprire un blog?
  2. Esiste qualcuno che ispira il tuo lavoro di blogger? Se si, chi?
  3. Cosa pensi di Bimbasperduta (ossia io)?
  4. Se potessi incontrare Dio o la Dea cosa Gli/Le chiederesti?
  5. Qual è stato il tuo più grande successo?
  6. Cosa ti piace maggiormente scrivere per il tuo blog?
  7. Perché pensi che ti abbia nominato?
  8. Se potessi andare a cena con tre personaggi di fantasia (romanzi, film, anime, fumetti ecc.) quali sceglieresti?
  9. Qual è il motto del tuo blog?
  10. Il tuo periodo storico preferito?
  11. Invita i lettori a visitare il tuo blog

 

2 Comments on “Liebster Award – nomination a sorpresa!

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: