Avere delle amiche è una cosa meravigliosa specialmente quando hanno i tuoi stessi interessi e ti pensano al momento giusto. L’altro giorno Valeria Menozzi è incappata in un articolo sulla Papessa Giovanna ed è stata così carina da girarmelo. L’articolo è stato pubblicato dal sito Ancient Origins (credo sia irlandese) io ho pensato di tradurlo in italiano con la complicità di San Google e San Wordreference, l’ho aggiustato per quel che ho potuto in un italiano comprensibile ma non sono una traduttrice perciò abbiate pietà mentre leggete. Spero vi piaccia, ho riportato l’articolo integralmente, ho persino mantenuto le stesse immagini dell’originale, nello stesso identico ordine (con questo template non posso inserire le descrizioni ma risolverò) lasciando le mie considerazioni personali alla fine. Troverete in fondo il link all’articolo originale, buona lettura.

I ricercatori trovano prove fisiche dell’esistenza di un papa donna

Ricercatori di un’università australiana hanno annunciato in un comunicato stampa un’importante scoperta in relazione all’esistenza di una papessa nell’alto Medioevo. Per molto tempo, gli esperti, hanno creduto che l’esistenza di un ‘Papessa’ fosse un mito. Tuttavia, gli esperti ora sostengono che ci sono monete che dimostrano che è esistita davvero. La figura della “Papessa Giovanna” è diventata un’icona per il femminismo e una speranza per l’uguaglianza di genere. Se questa figura è stata mai reale o è pura leggenda è quindi rilevante e importante nel mondo di oggi. Questa scoperta potrebbe avere un’importanza immensa poiché non solo confermerà una svolta nella storia della Chiesa cattolica nel Medioevo, ma avrà anche implicazioni per il futuro sviluppo della più grande denominazione cristiana nel mondo.

papessa1

La vita della papessa Giovanna

Da lungo tempo si sostiene che una donna di talento e capace si travestisse da uomo nella Roma del IX secolo. Secondo ABC News si pensa che sia cresciuta nella città di Mainz, in Germania, e con il supporto del suo amante, sia diventata diacono e abbia poi scalato la gerarchia della Chiesa fino a diventare Papa. Le cronache riferiscono che un giorno, mentre guidava una processione religiosa, improvvisamente si fermò e cominciò a partorire, lasciando Roma sotto shock. La papessa fu arrestata e scaraventata in prigione. In alcuni racconti, è stata successivamente giustiziata e il suo nome è stato rimosso dagli elenchi papali. Questo è il modo in cui la storia è stata scritta e le immagini che raffigurano l’evento sono molto numerose, ma le prove concrete a conferma di ciò sono scomparse. Almeno così è stato finora.

papessa2

L’esame delle monete

I ricercatori della Flinders University in Australia, hanno studiato le monete dell’850 d. C. Sono per lo più monete franche e in genere hanno i ritratti dell’imperatore e dei papi. I ricercatori sostengono che solo le vere figure storiche erano rappresentate sulle monete, conosciute come denarii e fatte in argento. Per esempio, ci sono monete che rappresentano Papi come Leone IV (846 / 7-853 d.C.) e Nicola I (858-867 d.C.), legittimi Pontefici dalla Chiesa cattolica fino ad oggi.

papessa3

Lo studio degli australiani ha trovato monete che rappresentano Papa Johannes a metà dell’850. Erano datati sulla base di un esame stilistico e grafologico delle monete. Le monete erano state inscritte con il nome di papa Johannes Anglicus. Questo era il nome che la donna usava secondo le narrazioni medievali. Inoltre, c’è un monogramma distintivo sulle monete e queste potrebbero essere basate sulla firma della Papessa.

papessa4

La datazione della moneta dell’850 sembrerebbe dimostrare che la lacuna nelle liste papali ufficiali è dovuta all’esistenza di una Papessa. Ciò conferisce credibilità alle storie secondo le quali il nome che di Papa Joan sia stato rimosso dai documenti ufficiali. I ricercatori sostengono che il Papa donna regnò tra l’856 e l’858 d.C. Questo avrebbe posto il suo regno tra i Pontificati di Benedetto III e Nicola I.

Il team di esperti giustifica le loro affermazioni secondo cui esisteva un papa femminile facendo anche riferimento a documenti storici. Un cronista afferma che una donna fu incoronata Papa nell’856, e in un’altra cronaca è riportato che un re anglosassone visitò papa Johannes Anglicus. Uno storico moderno ha anche scoperto una lettera indirizzata a un papa Johannes dall’856, che è stata erroneamente archiviata con il nome di un successivo Papa con lo stesso nome.

papessa5

L’importanza della papessa Giovanna

Se le conclusioni dei ricercatori sono accettate, ciò potrebbe essere potenzialmente rivoluzionario. Attualmente, la Chiesa cattolica non ammette l’accesso delle donne al sacerdozio. Ci sono molti che affermano che ciò è moralmente sbagliato e che le donne hanno tutto il diritto di diventare sacerdoti. Se esistesse un papa femmina, questo potrebbe rafforzare l’argomento di coloro che chiedono che le donne possano diventare sacerdoti. Tuttavia, è probabile che la gerarchia ecclesiastica, di solito conservatrice, si opponga fermamente. L’Enciclopedia cattolica afferma che Giovanna era un mito e che la sua esistenza non era annota da “nessuno dei numerosi storici tra il X e il XIII secolo”.

Queste scoperte ci permetterebbero di avere una diversa comprensione del Papato dell’Età Oscura. Le prove delle monete sembrerebbero confermare alcune prove documentali e dimostrerebbero che papa Giovanna non era una leggenda, ma aveva alcune basi in fatto storico. I risultati dello studio sono attualmente presentati in tedesco in un libro di Michael E. Habicht, con una versione inglese attualmente in preparazione.

Fonte originale del testo e delle immagini: Researchers Find Physical Evidence for the Existence of a Female Pope

Qualche mia considerazione

Sinceramente non credo che l’esistenza storica della Papessa possa fare la differenza nel dibattito sull’accesso delle donne al sacerdozio, tutt’altro! In realtà, come dimostrano gli studi di Giovanni Boccaccio e altri storici antichi e moderni, la storia della Papessa Giovanna fu spesso usata dai detrattori protestanti della Chiesa cattolica. Inoltre, perché mai una papessa condannata nell’858 d.C. non dovrebbe essere condannata oggi da quella stessa Chiesa? Perché mai la sua reale esistenza non dovrebbe essere additata come qualcosa di innaturale, punito da Dio? Sinceramente credo che la Chiesa sia come un dinosauro: in via di estinzione per incapacità di adeguarsi al cambiamento dei tempi.

Penso che questa scoperta apra altri interrogativi e ci porti sulle tracce di altri scenari storici. Conoscete tutti la storia della Papessa di Milano, eletta dalla setta eretica dei Guglielmiti, giusto? Se non la conoscete la trovate qui. Comunque, la setta dei Guglielmiti non era la prima, né l’ultima setta a reclamare per le donne un ruolo più attivo all’interno della Chiesa (che a quel tempo era tutta cattolica, gli scismi non erano ancora iniziati), perciò mi chiedo, l’esistenza storica della Papessa Giovanna non potrebbe forse celare una vittoria momentanea di qualche setta cristiana gnostica che nel IX secolo ancora resisteva alle persecuzioni cattoliche? Forse sì, e forse no. Sicuramente l’esistenza della Papessa mette in crisi molte delle nostre certezze storiche, ci obbliga a rimettere in discussione la storia, fare nuove ricerche e scoprire nuove vicende. Ciò che spesso viene taciuto è che il cristianesimo non è mai stato un movimento religioso e filosofico unito e granitico ma sempre percorso da correnti di pensiero molto diverse fra loro a volte contrastanti, per questo nacque il reato di eresia. Tutti coloro che contrastavano la dottrina cattolica (spesso pur professando la fede in Cristo) erano dichiarato eretici.

L’importanza di questa scoperta per lo studio dei Tarocchi

Precisato questo, torno ad occuparmi del tema principale del blog, cioè di Cartomanzia. Questa scoperta sarebbe importante per noi amanti dei Tarocchi?

Anche per quel che riguarda i Tarocchi l’esistenza storica della Papessa Giovanna cambia, è il caso di dirlo, le carte in tavola. Diciamo che alcune cose che diamo per scontato potrebbero non esserlo più, trovo che sia una notizia magnifica, non credete? Questo vuol dire che ancora il mistero dei Tarocchi è tutto da svelare. L’inserimento della Papessa nel mazzo potrebbe derivare da un motivo a noi oggi sconosciuto oppure essere carico di sentimenti e significati aggiuntivi rispetto a quelli che oggi attribuiamo allo studio di questa carta. Ancora è plausibile che nel XIV secolo la Papessa Giovanna non fosse altro che una leggenda per tutti e che ormai nessuno ricordasse più la sua vera esistenza ma questa scoperta cambierebbe completamente il nostro approccio alla carta, la caricherebbe di nuovi significati e questo ci mostra come i Tarocchi pur restando sempre gli stessi mutino continuamente, assorbendo i significati, i costumi e le idee di chi li utilizza.

7PapessaMarsiglia

Per quel che mi riguarda ancora una volta trovo che lo studio iconologico e storico carichi la lama di significati molto più degli improbabili e complicati accoppiamenti esoterici sia antichi sia moderni. Quello della Papessa Giovanna è un autentico mistero che sembra non volersi lasciar svelare mai completamente e che continua ad appassionare storici, esoteristi, scrittori e studiosi di ogni genere perciò penso che ben rappresenti il significato della carta della Papessa cioè il “Mistero”, la conoscenza occulta, cercata da tutti e apparentemente inarrivabile.

Nec spe, nec metu

Irene Bimbasperduta

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: